‹‹ torna agli articoli del Blog

COME PERDERE CLIENTI e FATTURATO: LE LOGICHE DI FLUSSO INEFFICACI NELLE ATTIVITA’ DI UFFICIO

COME PERDERE CLIENTI e FATTURATO: LE LOGICHE DI FLUSSO INEFFICACI NELLE ATTIVITA’ DI UFFICIO

Il termine flusso o più comunemente Flow Chart, viene utilizzato spesso per indicare fasi di lavorazione nell’ambito della produzione di serie di prodotti finiti o semilavorati.

Difficilmente si trova questa indicazione nelle attività di ufficio, ovvero nei processi transazionali, in quanto non sempre idealmente riconducibili a dei veri e propri flussi di lavoro.

Nell’ambito della produzione di serie il flow chart identifica appunto le diverse fasi di lavoro, i tempi di esecuzione e di attraversamento di un pezzo, le modalità e tipologie di controllo che devono essere eseguite al fine di garantire la qualità finale che il cliente si aspetta, chiamata semplicemente Rispetto dei Requisisti o in inglese CSR - Customer Specific Requirements.



Nelle attività transazionali invece, ovvero quelle di ufficio, sembra sia difficile, se non impossibile, stabilire dei flussi regolari, stabilire dei tempi di esecuzione per esempio nel caricare un ordine nel sistema gestionale, emettere una fattura, erogare un servizio, fare attività di marketing, elaborare le offerte, ecc.

Questo falso problema, questo falso modo di pensare, porta ad un enorme dispendio di energie, una perdita di efficacia delle attività lavorative, sprechi enormi che comportano una riduzione dei margini operativi dell’azienda.

Si stima infatti che i costi occulti e quelli indotti, derivanti dagli errori e perdite nelle attività di ufficio, arrivino anche ad una percentuale vicina al 20 % del valore del fatturato.

Un 20 %, molto spesso occulto, che viene letteralmente buttato all’aria in modo INCONSAPEVOLE da gran parte delle aziende.

In una Società Automotive che sto seguendo per la ridefinizione dei processi informativi interni, il non corretto flusso delle informazioni tra l’area commerciale, lo sviluppo dei prodotti ed il Cliente finale ha comportato l’annullamento del contratto da parte di quest’ultimo con una ulteriore penale per inadempienza contrattuale.

In questo caso, il valore complessivo della perdita economica subita dal mio cliente, valorizzata sui 7 anni di fornitura, si aggira intorno ai 10 milioni di € (circa 1,5 / mio all’anno).

10 MILIONI DI EURO per PROBLEMATICHE DI COMUNICAZIONE e di GESTIONE DEI FLUSSI INFORMATIVI in AZIENDA.

Questa è la realtà che si vive in alcune aziende, che solo dopo aver pagato un così caro prezzo, decino di correre ai ripari per ristabilire i giusti equilibri.

Una corretta gestione dei PROCESSI INFORMATIVI in AZIENDA consente di evitare una serie di errori che a volte possono essere fatali, consente di stabilire in modo coretto chi fa che cosa, come e quando (banalmente le 4 W+H – WHO – WHAT – WHEN – WHERE – e HOW), consente infine di stabilire una corretta gerarchia e di responsabilità facilmente oggettivabili e monitorabili.

Ma la LEAN OFFICE non è solo questo. Si tratta infatti di un modo di pensare e di individuare i flussi ed i processi transazionali, dei servizi, dei documenti, al fine di ottimizzare tutta la filiera organizzativa aziendale, rendendo più snella ed efficiente TUTTA L’AZIENDA.

Questi ed altri strumenti ti saranno messi a disposizione durante il percorso formativo LEAN OFFICE SOLUTIONS che si terrà il 26 e 27 febbraio 2019 presso la nostra sede.

Attualmente ci sono ancora 5 posti disponibili. Se sei interessato compila il form contatti che trovi nel nostro sito web indicando CORSO LEAN OFFICE SOLUTIONS.

 





© 2020, Management Academy è un marchio di SCANAVINO & PARTNERS CONSULENZE srl  |  P.Iva: 11670750014

Sede Operativa: Strada Torino, 43/108 - 10043 Orbassano (Torino)  /  Telefono: 011.90.63.755
Sede Operativa: Via Antonio Cechov 50, 20151 Milano  /  Telefono: 02.45.07.43.26
Sede Legale: Corso Vittorio Emanuele II, 167 - 10039 Torino

E-mail: info@managementacademy.it  |  Admin

Privacy Policy