‹‹ torna agli articoli del Blog

5 ATTEGGIAMENTI MENTALI DI MANAGER PROFONDAMENTE INEFFICACI

5 ATTEGGIAMENTI MENTALI DI MANAGER PROFONDAMENTE INEFFICACI

I grandi LEADER hanno l’attitudine a pensarla in un determinato modo, i leader “perdenti” in una maniera diametralmente opposta. Tu che tipo di LEADER sei?

 

Uno dei principali vantaggi di essere al centro del mondo del business da svariati anni e di stare a stretto contatto con molti imprenditori e manager di azienda, è che si impara ad intuire quali modelli di pensiero sono destinati ad avere successo e quali, invece, al fallimento.

 

In questo articolo, vogliamo concentrarci nel descrivere i principali processi mentali davvero dannosi che abbiamo avuto modo di notare in quelle imprese prossime ad entrare in crisi profonda o, addirittura, a fallire. La nostra esperienza, ci dice che la presenza di anche uno solo di questi fattori può causare gravi danni ma la presenza di due o più elementi fra quelli che andremo a descrivere, significa una cosa sola: morte certa!

 

1.       RAFFORZAMENTO DEL PREGIUDIZIO

L’atteggiamento mentale che contraddistingue un vero leader è quello di considerare il mondo che lo circonda, per quello che realmente è, immagina come potrebbe renderlo migliore ed agisce per farlo.

I leader deboli, invece, non arrivano neanche al primo step, perché interpretano vero/falso o giusto/sbagliato, solo a seconda della rispondenza rispetto al loro punto di vista.

 

2.       DISSONANZA COGNITIVA

I manager illuminati accolgono favorevolmente qualsiasi informazione possa aiutare loro a prendere le migliori decisioni; coloro che conducono male l’azienda, invece, non colgono positivamente qualsiasi confronto rispetto ad eventuali input che comportano una modifica, rispetto alla strategia iniziale.

I primi, quindi, saranno in grado di adattarsi rapidamente ai cambiamenti del mercato, mentre la poca flessibilità dei secondi, farà in modo che l’azienda persegua in maniera “miope” con la stessa strategia definita a priori, anche ben oltre rispetto all’evidenza della sua inefficacia.

 

3.       RILEVANZA INVERSA

I migliori leader hanno la capacità di creare organizzazioni funzionali ed innovative, senza fare molte parole e concentrando tutte le energie sullo sviluppo dell’impresa, mentre non è raro sentire imprenditori che saranno artefici del loro destino parlare di efficacia e innovazione, senza che vi sia un reale progetto serio alle spalle. Ovviamente non stiamo scrivendo che sia inopportuno “parlare” della propria attività, investendo in una corretta comunicazione ma ci stiamo riferendo al fatto che non sia sufficiente una “dichiarazione di intenti”, bensì occorra un’organizzazione capillare coerente con la mission della propria azienda.

 

4.       UMILTA’ E CONSAPEVOLEZZA

I grandi manager sono indubbiamente sicuri di loro stessi e conoscono molto bene i loro punti di forza, per poterli sfruttare a dovere. Ma conoscono altrettanto bene i loro punti deboli e lavorano giornalmente per migliorarli.

I pessimi manager, al contrario, sono troppo sicuri di loro stessi e tendono ad enfatizzare oltre misura i punti di forza, pretendendo di non avere “talloni d’achille”. NIENTE DI PIU’ SBAGLIATO…

I primi daranno a loro ed all’azienda che rappresentano degli obiettivi sfidanti ma raggiungibili; i secondi, imporranno degli obiettivi poco realistici ed in cui nessuno è portato a credere.

 

5.       ENGANGEMENT

Per tutti i motivi sopra elencati, un ottimo leader mira ad arrivare ad un elevato tasso di coinvolgimento dei propri collaboratori, che considera la sua squadra come una realtà in cui tutti remano con la massima forza, verso la stessa direzione.

Colui che si rivela un pessimo manager, invece, non riesce a mantenere la leadership con il rispetto e la competenza nel proprio campo e, inevitabilmente, si troverà a lavorare con collaboratori/dipendenti poco coinvolti nei processi e poco inclini al sacrificio, con un approccio che si avvicina molto al “non vedo l’ora finiscano queste 8 ore lavorative”.

 

E voi, cosa ne pensate?

Diteci la vostra e seguiteci sui nostri canali Social

LINKEDIN

 

 


 







© 2020, Management Academy è un marchio di SCANAVINO & PARTNERS CONSULENZE srl  |  P.Iva: 11670750014

Sede Operativa: Strada Torino, 43/108 - 10043 Orbassano (Torino)  /  Telefono: 011.90.63.755
Sede Operativa: Via Antonio Cechov 50, 20151 Milano  /  Telefono: 02.45.07.43.26
Sede Legale: Corso Vittorio Emanuele II, 167 - 10039 Torino

E-mail: info@managementacademy.it  |  Admin

Privacy Policy