LA PIU' GRANDE IDIOZIA DEL MONDO DELLE VENDITE: “UN BUON PRODOTTO SI VENDE DA SOLO”
‹‹ torna agli articoli del Blog

news del 07/09/2016

LA PIU' GRANDE IDIOZIA DEL MONDO DELLE VENDITE: “UN BUON PRODOTTO SI VENDE DA SOLO”

Vediamo insieme, invece, quali sono le regole per aumentare la propria autoconsapevolezza ed i propri fatturati

 

Sono convinto che ognuno di voi, nella propria carriera, abbiano pronunciato o sentito questa frase. Niente paura, lo abbiamo fatto tutti, anche noi che ci occupiamo di Coaching, prima di prendere atto del fatto che sia la più grande cretinata, nel mondo del Business.

 Abbiamo deciso di partire da qui, per iniziare a condividere settimanalmente alcuni argomenti che possano permetterti di metterti in discussione e di trovare degli spunti per intraprendere un percorso di crescita professionale, di cui ci piacerebbe far parte, aiutandoti ad acquisire gli strumenti per diventare un businessman migliore.

 

Torniamo a noi… Ora che hai iniziato a seguirci ed hai il supporto per capirlo, se dovessi sentire un imprenditore pronunciare questa frase (“un buon prodotto si vende da solo…”), c’è una sola cosa da fare: SCAPPARE A GAMBE LEVATE!!

 

NO!! Non esiste e non esisterà mai un prodotto che si vende da solo! Se l’approccio al business dell’azienda/direttore vendite è questo, non potrà essere un progetto di successo. GARANTITO!!

 

Certo, se il prodotto in questione è l’ultimo I-Phone uscito sul mercato, sarà indubbiamente più semplice venderlo, rispetto ad un Wiko Sunset 2 di cui in pochi conoscono l’esistenza… Ma se Apple dovesse, per assurdo, smettere di investire nel prodotto, ma soprattutto in Marketing, vi assicuro che diventerebbe molto più difficile farlo.

 

Cosa devi fare, quindi, per aumentare la tua autoconsapevolezza e, di conseguenza, i tuoi fatturati?

 

Per farlo, occorre prima chiarire alcuni concetti legati al business in generale, per poi entrare nello specifico di quanto dovresti fare, in prima persona, per raggiungere lo scopo.

 Qualsiasi impresa si basa su 3 settori fondamentali:

  • un reparto dedicato al prodotto/servizio in grado di soddisfare uno o più bisogni del tuo target di mercato
  • Un reparto dedicato al back-office in grado di gestire tutto il lavoro del “dietro le quinte” (amministrazione, logistica, servizio clienti, ecc.)
  • Un reparto dedicato al marketing/vendite in grado di piazzare sul mercato i propri prodotti/servizi

 

Non abbiamo scoperto l’acqua calda, vero??

 

Il vero problema è capire quale sia il modo di corretto per distribuire investimenti e risorse, in ognuno di questi settori.

 Ovviamente questo tema meriterebbe di essere approfondito in maniera esaustiva e non può essere l’ articolo di un blog ad assolvere a questo compito ma, se fossi interessato a sapere quale sia il vero segreto, visita il nostro sito http://www.managementacademy.it e scrivici

 

Tuttavia, cercheremo di riassumere brevemente quale sia il corretto approccio e quali le condizioni mentali necessarie a renderti protagonista del tuo successo, a prescindere dalla realtà in cui operi.

  

I settori che contraddistinguono il business di ogni azienda che abbiamo citato sopra sono, naturalmente, tutti fondamentali. Non può esistere un’azienda di successo che non sia strutturata in ognuno di questi 3 ambiti. Ma l’errore che molte aziende in Italia commettono e che, soprattutto in periodo di crisi, rischia di diventare fatale, è sbilanciarsi a favore del reparto prodotto/servizio.

Intendiamoci, non che non sia importante. Anzi, avere un prodotto di alta qualità rappresenta senza ombra di dubbio un valore aggiunto di estrema rilevanza. Ma ampliamo il concetto con una riflessione e con un esempio, legato al mercato dell’auto.

Se Mercedes non facesse auto di assoluta qualità, con un tasso di sicurezza ai massimi livelli di mercato, caratterizzate da prestazioni eccellenti, non sarebbe l’azienda che è oggi. Ma comprare una Mercedes è estremamente più caro che comprare una Renault e, soprattutto negli ultimi anni, lo standard qualitativo di costruzione delle auto, spesso, non basta a giustificare una tale differenza di prezzo.

Quello che convince i clienti ad acquistare una Mercedes, è il valore che essi attribuiscono al prodotto e ad un brand che rappresenta l’eleganza, il lusso. Questa percezione è dovuta al lavoro del Marketing (e delle Vendite).

Conosco parecchie PMI che, seppur offrano un prodotto (o servizio) di indiscutibile qualità, non riescono a vendere. Il motivo è che non investono sufficiente tempo (e risorse) in marketing e persuasione, quindi sono costrette ad accontentarsi di rispondere alle esigue richieste che il mercato propone loro.

Questo ambito rappresenta il vero motore per far crescere il tuo Business. Occorre dare assolutamente priorità a questo settore. Puoi avere un prodotto fantastico, il migliore del mercato. Ma se non lo vendi…

 

No, non farlo… Non dirmi che stai pensando “il problema non sono io… Non è mio… Ma è l’azienda in cui lavoro che dovrebbe fare qualcosa…”

 

Qui veniamo al centro della questione ed al vero motivo per cui un’azione di coaching, nel mondo del business, rappresenterebbe la svolta per te e per i tuoi successi.

Sei un imprenditore? Bene, allora è effettivamente una tua responsabilità imparare come fare a rendere il tuo futuro, quello dei tuoi dipendenti e delle loro famiglie migliore.

Sei un libero professionista? Beh, il discorso è del tutto analogo; se non senti addosso il peso delle famiglie dei dipendenti, hai sicuramente la responsabilità della TUA

Sei un dipendente o un collaboratore di un’azienda? In questo caso hai 2 strade:

-          Continuare a pensare che il tuo destino sia nelle mani dell’imprenditore per cui lavori o del tuo diretto responsabile

-          Prendere in mano il tuo destino e trovare delle risposte che ti portino ad avere la consapevolezza dei tuoi mezzi

 

Se hai deciso, come spero, di seguire la seconda strada, NOI SIAMO QUI PER AIUTARTI IN QUESTO PERCORSO.

 

Se hai già avuto modo di frequentare questi blog, a questo punto, sai che ogni blogger che si rispetti inserisce una bella “call to action”, per invitarti ad acquistare il loro fighissimo corso motivazionale alla modica cifra di qualche migliaio di €…

 

Noi NO. Quello che ci piacerebbe acquisire con questo articolo, in questo momento, è la tua approvazione, la tua stima e soprattutto la possibilità di stabilire un contatto costante con te.

 

A tal proposito, ti chiediamo di collegarti al link di seguito e ad iscriverti alla nostra newsletter:

 http://managementacademy.it/Management-Academy-Contatti.asp

 

Utilizzeremo i tuoi contatti per continuare ad inviarti contenuti gratuiti e senza alcun impegno, convinti che presto sarai TU a chiederci di approfondire e di aiutarti ad avere una FORMAZIONE PROFESSIONALE che ti aiuti a cogliere i successi che meriti.

 

Se avessi già maturato il bisogno del nostro percorso di COACHING BUSINESS, chiamaci (0119063755) per avere maggiori informazioni.

 

Altrimenti… A presto per i prossimi segreti di successo marchiati MANAGEMENT ACADEMY!

 

P.S. Ah… Dimenticavo… Se quanto hai letto ti è piaciuto, seguici su Facebook e Linkedin, cliccando sui link di seguito. SI tratta di due secondi di tempo per te ma di un grosso aiuto per NOI.

FACEBOOK

 






© 2020, Management Academy è un marchio di SCANAVINO & PARTNERS CONSULENZE srl  |  P.Iva: 11670750014

Sede Operativa: Strada Torino, 43/108 - 10043 Orbassano (Torino)  /  Telefono: 011.90.63.755
Sede Operativa: Via Antonio Cechov 50, 20151 Milano  /  Telefono: 02.45.07.43.26
Sede Legale: Corso Vittorio Emanuele II, 167 - 10039 Torino

E-mail: info@managementacademy.it  |  Admin

Privacy Policy