Iso per il mercato Ittico
‹‹ torna agli articoli del Blog

news del 09/02/2021

Iso per il mercato Ittico

 
La crescente sensibilità dei consumatori nei confronti dell’ambiente impone al mercato di recepire e rispettare scelte e comportamenti quotidiani, anche in ordine alle preferenze sull’acquisto dei prodotti ittici.

Oggi i fornitori della filiera ittica hanno a disosizione uno strumento capace di rafforzare il mercato in una prospettiva ecosostenibile. Si tratta della norma ISO 22948:2020, pubblicata lo scorso dicembre, dal titolo "Carbon footprint for seafood – Product category rules (CFP – PCR) for finfish", che si applica sia ai prodotti della pesca che a quelli dell’acquacultura. Il carbon footprint è un parametro che consente di stimare l’emissione di CO2 in un determinato prodotto, e l’impiego di tale parametro nell’ambito di questa norma dimostra che l’impronta di carbonio può fare la differenza, migliorando il mercato in una prospettiva ecologia e competitiva.

Nel documento vengono specificate le Regole di Categoria del Prodotto (PCR), necessarie alle stime di calcolo per l’impronta di carbonio nei prodotti ittici, così come riportato nella norma UNI EN ISO14067:2018Gas ad effetto serra - Impronta climatica dei prodotti (Carbon footprint dei prodotti) - Requisiti e linee guida per la quantificazione".

Tale attenzione al mercato produrrà un migliore contenimento dell’impatto ambientale per questa specifica tipologia di prodotti, riducendone i consumi incontrollati e accrescendo la richiesta da parte dei consumatori.





© 2020, Management Academy è un marchio di SCANAVINO & PARTNERS CONSULENZE srl  |  P.Iva: 11670750014

Sede Operativa: Strada Torino, 43/108 - 10043 Orbassano (Torino)  /  Telefono: 011.90.63.755
Sede Operativa: Via Antonio Cechov 50, 20151 Milano  /  Telefono: 02.45.07.43.26
Sede Legale: Corso Vittorio Emanuele II, 167 - 10039 Torino

E-mail: info@managementacademy.it  |  Admin

Privacy Policy