LA NUOVA SPECIFICA IATF 16949:2016 PER IL SETTORE AUTOMOTIVE TI PREOCCUPA? HAI BISOGNO DI CERTIFICARTI SECONDO IL NUOVO STANDARD? IL TEMPO STRINGE, DAL 14 SETTEMBRE 2018 LA TUA ISO/TS NON SARĄ PIŁ VALIDA! FACCIAMO CHIAREZZA.
‹‹ torna agli articoli del Blog

news del 28/02/2018

LA NUOVA SPECIFICA IATF 16949:2016 PER IL SETTORE AUTOMOTIVE TI PREOCCUPA? HAI BISOGNO DI CERTIFICARTI SECONDO IL NUOVO STANDARD? IL TEMPO STRINGE, DAL 14 SETTEMBRE 2018 LA TUA ISO/TS NON SARĄ PIŁ VALIDA! FACCIAMO CHIAREZZA.

 “La bellezza delle cose esiste nella mente di chi le contempla” disse il filosofo scozzese David Hume ed io, riferendomi a questa citazione, posso affermare che di conseguenza “la qualità del tuo prodotto o servizio vive nella mente del tuo Cliente”.

Ed è così… Perché solo i tuoi Clienti possono giudicare il tuo operato e spesso, come nel tuo caso, il cliente non è un cittadino, un privato, una singola persona, bensì un’Organizzazione, un’azienda che richiede il tuo contributo nella produzione o nell’assemblaggio di qualsiasi componente.

Tu e la tua Impresa siete parte di un processo, un anello fondamentale della catena di fornitura.

Va da sé che questo comporta da parte tua un impegno considerevole, in quanto il tuo Committente non valuta qualitativamente solo il prodotto finito, ma anche tutti i processi che stanno alla base della produzione: è il tuo stesso SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITÀ ad essere messo in discussione e quello che viene richiesto oggi è di stare al passo con i tempi.

LA TUA AZIENDA DEVE EVOLVERE PERCHÉ LO RICHIEDE IL MERCATO.

Pensa ai CAR MAKERS che trainano l’economia mondiale, quante grandi aziende o piccole e medie imprese fanno parte della loro supply chain? Forse anche tu sei un fornitore che fa parte di questa catena di valore.

E allora sai che per lavorare con questi grandi committenti bisogna mantenere alti gli standard qualitativi e soprattutto bisogna DIMOSTRARE DI ESSERE IN POSSESSO DEI REQUISITI.

In che modo? Ottenendo la CERTIFICAZIONE DEL PROPRIO SGQ.

Oggi molti fornitori di primo livello sono certificati secondo la specifica ISO/TS, ma non basta più.

DAL 14 SETTEMBRE 2018 LA CERTIFICAZIONE ISO/TS NON SARÀ PIÙ VALIDA.

IL NUOVO STANDARD RICHIESTO È LA IATF 16949:2016 e diventa fondamentale, direi obbligatorio, effettuare il passaggio e soprattutto farlo in tempo, perché la questione non è semplice e si rischia molto.

Arrivare a settembre non conformi al nuovo standard significa, in parole molto semplici, non lavorare più con quel cliente. Probabilmente proprio il tuo cliente più importante.

Ma c’è di più, ovviamente ci sono dei tempi legati al rilascio della tua certificazione al nuovo sistema IATF, quindi l’ideale è COMPLETARE TUTTI GLI AUDIT DI TRANSIZIONE ENTRO LUGLIO.

Quindi caro RESPONSABILE QUALITÀ, capirai che i tempi sono stretti e se sei certificato ISO/TS non puoi permetterti di aspettare.

Per intraprendere l’iter di certificazione devi affidarti a chi fa questo mestiere da anni. Non improvvisare. Ci sono in gioco molti quattrini, i tuoi.

Il nuovo schema rappresenta per te un evidente vantaggio in quanto SARAI RICONOSCIUTO A LIVELLO MONDIALE COME FORNITORE CERTIFICATO e inoltre, applicando i requisiti richiesti, RENDERAI PIÙ EFFICIENTE IL TUO SISTEMA DI GESTIONE QUALITÀ.

Ora caro amico, se pensi di essere esonerato dalla IATF perché tu SEI UN FORNITORE DI SECONDO, TERZO O QUARTO LIVELLO, tieni presente che comunque hai bisogno di ESSERE ALMENO CERTIFICATO ISO 9001 e a tendere guardare in ottica IATF.

VUOI INTRAPRENDERE IL PERCORSO DI TRANSIZIONE?

Visita la nostra pagina dedicata alla IATF: www.consulenzaiatf.it e SCOPRI SUBITO L’OFFERTA CHE TI HO RISEVATO.

Ti aspetto!

 

 

 

 





© 2020, Management Academy è un marchio di SCANAVINO & PARTNERS CONSULENZE srl  |  P.Iva: 11670750014

Sede Operativa: Strada Torino, 43/108 - 10043 Orbassano (Torino)  /  Telefono: 011.90.63.755
Sede Operativa: Via Antonio Cechov 50, 20151 Milano  /  Telefono: 02.45.07.43.26
Sede Legale: Corso Vittorio Emanuele II, 167 - 10039 Torino

E-mail: info@managementacademy.it  |  Admin

Privacy Policy